MAO Architects - the "Ghiacciaia" renovation works start

Iniziano i lavori per il recupero della “Ghiacciaia“, unico ricordo della maestosa proprietà dei conti Neville a Levada, composta da villa nobiliare, scuderie, parco con lunghi viali e un poderoso bosco al cui interno era custodito il “Brochen” così veniva chiamata la ghiacciaia. Ovverosia il deposito sotterraneo dove il ghiaccio, prelevato dal vicino torrente Nason, veniva stoccato per le necessità dei nobili. Durante le due guerre la ghiacciaia subì diversi mutamenti per uso bellico, fino a essere ricoperta dai contadini agli inizi degli anni 50 per evitare che il luogo, oramai abbandonato, potesse costituire un pericolo per chi, incuriosito dalla storia, vi si fosse avventurato. Il “Brochen” se non fosse stato riscoperto inconsapevolmente dall’attuale proprietà, si sarebbe perso nella memoria ormai dei pochi coltivatori anziani. Ora, un attento recupero delle diverse stratificazioni storiche testimonianza degli eventi passati, uniti ad un inserimento paesaggistico attento, renderà nuovamente fruibili questi spazi a tutti i visitatori, che volendo potranno essere ospiti di un ristorante di esclusivo livello o tuttavia visitare un luogo dall’indiscusso fascino.